MACCHINE SPECIALI

Sertom realizza macchine speciali con specifiche richieste

L’esperienza SERTOM, sviluppata dopo molti anni di ricerca e sviluppo e di test, e grazie a ingegneri di grande esperienza, ci dà la possibilità di soddisfare ogni richiesta del cliente progettando e ingegnerizzando macchine speciali su misura.

Qualche esempio di “Macchina Speciale”:

Smussatrice s30

La smussatrice-cianfrinatrice idraulica Sertom P.B. S30 è stata costruita conoscendo tutte le difficoltà inerenti la lavorazione della lamiera a freddo. Il lavoro viene eseguito da una cesoia a disco che taglia ed imprime l’avanzamento della lamiera. Completamente idraulica, è una macchina dagli ingombri particolarmente ridotti, questo grazie al rivoluzionario sistema che utilizza: un riduttore epicicloidale con motore idraulico che regola la rotazione, comandato da un sistema intergrato che ingloba pompa, elettro valvola e serbatoio. Le caratteristiche tecniche di questo sistema consentono di poter ruotare la macchina di 180° e continuare ad utilizzarla per gli smussi. Questa caratteristica risulta particolarmente vantaggiosa quando si devono lavorare lamiera particolarmente impegnative e risulta più semplice ruotare la S30. La macchina è in grado di lavorare a due velocità e riesce a realizzare smussi fino a 30 mm.

Calandra Verticale

Impianto verticale speciale per lo svolgimento di lamiere da bobine e calandratura di medio-grandi diametri.

Il telaio della macchina è costituito da lamiere e tubolari d’acciaio elettrosaldati e trattati termicamente per la distensione delle saldature. Nella parte inferiore della macchina sono posizionati il disco porta bobine e tutta la parte meccanica e di comando dell’impianto.

La macchina grazie all’ausilio di quattro martinetti oleodinamici può essere livellata in fase di lavoro per agevolare lo svolgimento di questa operazione, l’impianto è dotato di bolla di livellamento. I martinetti sono dimensionati per sostenere il peso dell’impianto completo di bobina a pieno carico (su richiesta),. Nella parte superiore della macchina, dove è applicata la motorizzazione, sono posizionati dei punti di sollevamento per la corretta movimentazione dell’impianto.

La centralina oleodinamica, comprensiva di serbatoio, ed il pulpito di comando mobile, sono parte integrante della macchina. Pulpito di comando mobile con CN. L’apparecchiatura elettrica è a tenuta stagna, tutto l’impianto elettrico è stato realizzato secondo le norme CE.

In fase di entrata la lamiera è guidata da rulli folli, montati su cuscinetti, realizzati in acciaio C45 e temprati ad induzione.

I rulli devono fare in modo che la lamiera si presenti ai rulli pinzatori nella posizione ideale per la fase di calandratura, anche quanto la bobina sarà quasi esaurita. Per rendere possibile ciò, uno dei rulli è mobile. In uscita la lamiera è supportata da un rullino orizzontale orientabile.

Per ridurre l’altezza complessiva della macchina sono stati impiegati i riduttori epicicloidali nella versione con uscita angolare.

I rulli pinzatori e piegatore sono in acciaio C45 bonificato, temprati ad induzione con durezza HRC 52-56 e lucidati.

Tutta la macchina è progettata per lavorare lamiere in acciaio inossidabile per evitare problemi di contaminazione alle virole eseguite.