Torna al blog
Case Study

IL CAVALIERE OSCURO DELLE CALANDRE (DEA 3R 30-40)

Hemaco srl è uno dei principali player nella progettazione, produzione, controllo e collaudo di involucri e tubi, scambiatori di calore, colonne, filtri, aero refrigeratori e recipienti a pressione per i più svariati applicazioni. La loro officina si trova in un punto strategico, la zona industriale di San Pietro Mosezzo (NO), a 50 km da Milano (IT)

Hemaco necessitava di una macchina solida, semplice ed affidabile per riportare in azienda l’attività di calandratura, che fino ad ora era stata completamente affidata a fornitori esterni, in modo da consentire loro di dare la giusta autonomia produttiva in un mercato dove i tempi di consegna sono sempre più ristretti.

  • Avevano bisogno di una calandra con caratteristiche molto specifiche:
  • La macchina doveva calandrare 50 mm su 3000 mm di larghezza;
  • Il software doveva avere un'interfaccia friendly-user, ma allo stesso tempo il cliente voleva poter fare un controllo molto intuitivo se la macchina avesse problemi elettrici o elettronici;
  • La macchina doveva essere progettata senza necessità di fossa di fondazione;

Dopo un'attenta ricerca di mercato, Sertom PB è stato scelto come fornitore preferito per questa specialissima calandra. Il cliente ha riconosciuto che le nostre macchine sono molto robuste, molto pesanti e garantiscono una maggiore affidabilità nei componenti principali rispetto ad altri concorrenti. Inoltre, hanno preferito lavorare con un'azienda storica a gestione famigliare, poiché cercano sempre di instaurare un rapporto di collaborazione duraturo invece di un semplice accordo economico vantaggioso ma limitato nel tempo.

Per soddisfare le esigenze del cliente, abbiamo sviluppato una macchina che ha un’altezza di lavoro di 1,1 metri e il peso della macchina è di 40 tonnellate, abbiamo utilizzato solo tubi idraulici in acciaio per evitare perdite.

La macchina è molto precisa, ha una tolleranza di 0,1 mm

Invece di utilizzare le funi metalliche di sicurezza, abbiamo utilizzato delle barriere Sick, in posizione molto nascosta, per evitare che diano fastidio all’operatore durante il lavoro ma allo stesso tempo possano garantire la sua sicurezza.

Il cliente ha detto che finora la macchina è stata soddisfacente oltre ogni aspettativa. Sono stati inoltre molto soddisfatti della disponibilità e collaborazione dimostrata dal team Sertom PB sia nella fase di costruzione che nell’installazione e formazione del personale destinato all’utilizzo della macchina, a conferma della bontà della scelta fatta.

Ciò dimostra per l’ennesima volta l’affidabilità di Sertom PB e la sua capacità di soddisfare le specifiche esigenze del cliente.

Condividi questo articolo
WhatsAppEmailFacebook MessengerFacebookLinkedIn